Morti sul Lavoro "NON È COLPA DEL DESTINO"

  Le morti sul lavoro, nella maggioranza dei casi, sono morti evitabili, sarebbe sufficiente applicare le norme esistenti.
“Non è colpa del destino” è lo slogan di una petizione, alla quale hanno iniziato ad aderire lavoratori, rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza, personale delle aziende sanitarie e dell'ispettorato del lavoro, e persone comuni, che chiede al Presidente della Repubblica di sostenere l’idea di una Procura nazionale del lavoro.
Per “fare Prevenzione” abbiamo bisogno di sistemi di prevenzione aziendali, che, a partire dai datori di lavoro, sappiano applicare concretamente le Leggi esistenti. E per “fare Giustizia” abbiamo bisogno di uno Stato capace di fare buone indagini e buoni processi, in tempi ragionevoli.
Sosteniamo la petizione e, con essa, il Disegno di Legge 2052 presentato al Senato della Repubblica.

Editoriale

L’ESPERIENZA DEL PASSATO, LA CONVINZIONE DEL FUTURO

[…]Ci sono tutte le premesse per arrivare al Congresso, che giocoforza abbiamo dovuto posticipare, e poter finalmente dire dopo 21 anni dalla nascita che la FAST-Confsal è una forza sindacale autonoma presente nei trasporti, infrastrutture, appalti e servizi con la quale tutti dovranno confrontarsi![…]

QUALE SOSTENIBILITÀ?

Impresa “sostenibile”, trasporto “sostenibile”, agricoltura “sostenibile”, città green e “sostenibile” e così via dicendo. La “sostenibilità” sembra ormai essere diventata una parola molto in voga in questo periodo.

LA STRANA VITA DELLA COMMERCIALE TRENORD

“Noi pisani si fa schifo a tutti”, così lamentava il protagonista di una vignetta uscita un po’ di anni fa su “Il Vernacoliere”, rivista satirica edita – manco a dirlo – a Livorno.

DIRITTO ALLO SCIOPERO? NEI TRASPORTI NON VALE

Forse non tutti lo sanno, ma il diritto allo sciopero nei trasporti non vale più. La legge 146 introdotta nel 1990 e una serie di norme secondarie introdotte nel corso degli anni pongono dei vincoli talmente stretti che in tutto il settore, non è più possibile astenersi dal lavoro.